Storie francescane

Categorie: , .

€ 10.00

Product Description

Storie francescane

di Giuseppe Giaccio

Ogni tempo è sprecato. Alla fine, si rimane puntualmente con un pugno di mosche. Siamo forse condannati a vivere nella condizione evocata dall’accorata e angosciata preghiera di Joris-Karl Huysmans: «Signore, abbiate pietà del cristiano che dubita, dell’incredulo che vorrebbe credere, del forzato della vita che s’imbarca solo nella notte sotto un cielo che non rischiaran più i consolanti fari dell’antica speranza».
I racconti confluiti in questo testo sono percorsi da un filo rosso rappresentato dal senso della vista, sono stati scritti all’insegna del vedere, della visione e della sua mancanza. Essi si pongono, quindi, su un terreno cruciale del nostro tempo. Si può infatti dire che l’assenza o l’offuscarsi di una visione chiara delle cose (il nichilismo), accompagnata dal desiderio di uno svelamento (di una apocalisse nel senso letterale del termine), cioè di una visione distinta, sia uno dei temi più dibattuti della nostra epoca.

GIUSEPPE GIACCIO. Saggista, traduttore, studioso di problemi di politologia e filosofia politica. Ha pubblicato Pluriverso. La politica nell’era della globalizzazione (Settimo Sigillo, Roma 2004) e (con Alain de Benoist e Costanzo Preve) Dialoghi sul presente (Controcorrente, Napoli 2005). Collabora alle riviste di cultura politica Diorama letterario e Trasgressioni.

Numero di pagine: 64