Fondare lo Stato europeo

Categoria: .

€ 20.00

Product Description

Fondare lo Stato europeo. Contro l’Europa di Bruxelles

di Gérard Dussouy

(prefazione di Dominique Venner)

Per Gérard Dussouy un’altra Europa è possibile. Un’Europa libera dall’incubo tecnocratico, mondialista e turbofinanziario di Bruxelles. Un’Europa di civiltà radicata nella storia, sorta nella luce dell’Antica Grecia, di Roma, erede dei popoli fratelli Celti, Germani e Slavi che fecondarono nei secoli la sua identità. Un’Europa che ora sembra incamminarsi verso la dissoluzione nichilista e che, in virtù di un corto circuito sistemico, potrebbe rinascere in una Federazione continentale di identità e popoli uniti da una missione storica da compiere. Una Federazione che sia strumento politico al servizio delle comunità che la innervano.

Gérard Dussouy è convinto che lo stato di crisi di questi tempi sarà investito dalla necessità dello Stato europeo e dalla riscoperta della volontà comunitaria di esistenza. La sovra-nazionalità è la sola via per recuperare la potenza e la sovranità. L’identità dovrà mettersi alla prova come coscienza e si affermerà come volontà. Un rapporto privilegiato con la Russia trasformerà questo grande spazio geopolitico in soggetto e protagonista di storia, di libertà, di indipendenza e di pace. Restando sul terreno di un solido realismo politico, Gérard Dussouy illustra una possibile alternativa vincente, un’ardita visione del futuro.

GÉRARD DUSSOUY docente all’Università di Bordeaux, politologo. Tra i suoi lavori, ricordiamo un Trattato di Relazioni Internazionali in tre tomi (Le teorie geopolitiche,Le teorie interstatali, Le teorie della mondialità) e Quale geopolitica nel XXI Secolo?

Numero di Pagine: 160

ISBN: 9788898000166