Elogio della Monarchia Imperiale

Categorie: , .

€ 10.00

Product Description

Elogio della Monarchia Imperiale.
L’utopia politica della Potenza e del Corpo solidale

di Vincenzo Nuzzo

L’utopia politica di uno Stato etico e teocratico neo-imperiale, denominata da Vincenzo Nuzzo “Corpo solidale”, è l’idea centrale di questo libro. L’autore marca una linea divergente e antagonista nei confronti della “Modernità”, responsabile della desacralizzazione del Mondo, attraverso l’allontanamento progressivo dell’Uomo dal “Tutto”. E riesce a dimostrare come il vissuto del sacro e del trascendente nella vita psicologica, sociale, artistica e culturale sia una premessa irrinunciabile della politica. La “nostalgia di grandezza”, che pervade l’opera nella sua interezza, risulta costantemente supportata da riferimenti e citazioni di una filosofia che intende il Mondo come un incanto che è pervaso di anime… “La Terra è piena di dèi, di angeli”, è “abitata di senso” e non è “un arido deserto sorvolato dalla razionalità” e dalla ragione conveniente. Elogio della monarchia imperiale è sì un testo di filosofia e di politica, ma nello stesso tempo è segnato da un’impronta poetica che lo rende sicuramente più interessante e affascinante, indimenticabile: perché la Poesia è Conoscenza.

 

VINCENZO NUZZO è nato a Napoli nel 1955. Medico pediatra e psicoterapeuta, è un profondo conoscitore della Medicina Omeopatica. Alla sua attività professionale, ha affiancato anche un’intensa attività di riflessione e divulgazione scientifica, incentrata in particolare sui temi della filosofia della scienza in rapporto allo sviluppo umano, alla metafisica e al simbolismo tradizionale. Da questa opera è scaturita una nutrita attività pubblicistica, con molti scritti, di cui alcuni sono stati raccolti da riviste specializzate di medicina e pediatria. Ha pubblicato una raccolta di poesie, Le acque del cielo (1995), un Manuale per la diagnosi e la terapia ADHD (2002) e il saggio Il potere, il diritto e la salute come salvezza (2009).

 

“La potenza non è dunque che atto.
In altre parole, noi siamo già ciò che
il potere ci fa essere”.

“Ma la semplice verità è che materia e spirito
non possono essere separati,
e ciò che li unisce indissolubilmente
è appunto l’essere, cioè il corpo”.

“Lo spazio non è materia,
ma è prima di tutto forza,
e dunque legame irreversibile
tra causa ed effetto”.

 

Prefazione: Marcello Veneziani.

Numero di pagine: 168.

ISBN: 978-88-89015-81-0