FORGOT YOUR DETAILS?

PUTIN

“D’onde deserte sulla riva e guardava lontano …” (A. Puskin, Il Cavaliere di bronzo) Vladimir Vladimirovic Putin, l’uomo che nasconde, al tempo stesso, forza politica e debolezze umane, dietro uno sguardo di ghiaccio. Occhi chiarissimi che fanno da frontiera al suo animo, ma che ne lasciano, comunque, aperta una porta. Piccolo per corporatura, grande per

Misteri antichi e pensiero vivente

Siamo lieti di recensire l’ultima fatica editoriale di un attento studioso del mondo arcaico e misteriosofico quale è Stefano Arcella, che già si era fatto conoscere al pubblico di settore col suo “I Misteri del Sole”, un mirabile approfondimento del culto mithriaco, sempre per le benemerite Edizioni Controcorrente di Napoli. Nel suo “Misteri Antichi e

di Pierluigi Fiorenza* Intrighi politici, battaglie epiche, cialtroni matricolati e spie irriconoscibili. Ossia un tourbillon caleidoscopico che solo un ispirato commediografo avrebbe saputo scrivere. Prove storiche alla mano, peraltro inconfutabili, e con poche ipotesi da verificare, Angelo Acampora ha realizzato una nuova pagina della biografia di William Shakespeare che ha veramente del clamoroso. Sfidando la

Dittatura-Banchieri[3]

L’attuale governo RENZI sembra essere, per certi versi, uno spiraglio di luce dopo il tunnel buio rappresentato dai giorni del governo MONTI. Il libro La Dittatura dei Banchieri di EMIDIO NOVI è un modo per ripercorrere, ed approfondire, quei giorni relativamente lontani della nostra storia. Edito dalla CASA EDITRICE “Controcorrente” nel luglio del 2012, “La Dittatura dei Banchieri. L’economia usuraia, l’Eclissi della Democrazia, la Ribellione populista” ci svela – senza censure – le logiche del turbocapitalismo, descritto dall’autore come un mostro che affonda avidamente i suoi viscidi tentacoli nelle economie di svariate nazioni. Giornalista, deputato e senatore, Emidio Novi paragona questa creatura economica ad «(…) una ideologia, un ordine politico che, come il capitalismo di stato comunista, impoverisce, inganna ed espropria i popoli persino della memoria storica».

Etichettato come: , ,
Musica-del-Sole[1]

“Senza musica la vita sarebbe un errore.” (Nietzsche) In principio fu il Mare. Poi, giunsero le Sirene. E nacque la Musica. Benedisse l’unione la Dea lunare Diana, regina delle selve e dei boschi, della natura gioiosa, e di quella Natura incomparabile che splendeva nel luogo dove era nata quella magia musicale. Che fu chiamato Partenope,

Etichettato come: , ,
INIZIO